Dal Giappone arriva la spugna di Konjac, l’ultima novità per la pulizia del viso, ricavata da un tubero asiatico, completamente naturale.
La spugna è composta da fibre vegetali, è biodegradabile e non contiene coloranti.

Il concetto è semplicissimo: si passa sul viso dopo essersi struccate, massaggiando con delicatezza, senza bisogno di saponi o detergenti.

spugna-konjac.makeupnews

Le spugnette sono disponibili in diversi formati e colori, infatti, la sfumatura differente è dovuta agli ingredienti utilizzati per la composizione, ad esempio:

  • Argilla rosa francese per pelli disidratate, stanche e sensibili
  • Argilla verde francese per pelli miste o grasse
  • Nera con carbone di legna di bambù, perfetta per pelli giovani, grasse e acneiche
  • Argilla rossa francese per pelli secche o sensibili

Questo tipo di spugne hanno una durata limitata, infattidata la loro naturalità e biodegradabilità, devono essere sostituite ogni 2/3 mesi.

Le avete già provate? O sarà un prossimo acquisto?